• No products in the cart.
conservazione sotto vuoto arista di maiale disolocibo

Sottovuoto per conservare gli alimenti: i motivi per dire SI

Sottovuoto SI: Perché?

Le ragioni per scegliere la conservazione sottovuoto sono le più disparate.

Ti permette di organizzare meglio il lavoro in cucina evitando gli sprechi sia di cibo che di tempo, nonché un notevole risparmio economico. Avrai decisamente maggiore spazio nel frigorifero, non correrai il rischio di contaminazioni tra profumi o batteri o di contaminazione crociata tra alimenti stessi.

Potrai ricorrere alla conservazione sottovuoto anche per i cibi già cotti in quanto, una volta cucinata la pietanza, ne blocca l’ossidazione evitando la dispersione di odori e sapori.

Attenzione ai tempi di conservazione, i quali sono legati alla tipologia di prodotto e allo stato: liquido, secco, solido.

Quali sono i principali nemici della qualità di un prodotto che il sottovuoto combatte?

Al primo posto troviamo l’ossigeno, seguito dai microrganismi che si trovano ovunque intorno a noi. L’ossigeno, per quanto sia indispensabile per la nostra esistenza, è un gas in grado di generare reazioni a contatto con alcune sostanze contenute negli alimenti.

Senza dubbio, il miglior modo per proteggere la qualità e il valore del cibo è confezionarlo in sottovuoto subito dopo averlo prodotto.

Qual è il ruolo del sottovuoto?

Come già accennato, ha il compito di bloccare il processo di ossidazione. Perché? Le muffe, i batteri e tutti i vari contaminanti chimici e batteriologici normalmente presenti nell’aria che respiriamo, a contatto con essa, iniziano a fermentare e proliferare.

Il sottovuoto consiste nell’aspirazione dell’aria all’interno della confezione, sia totalmente sia secondo necessità, rendendo impossibile questo processo.

Quali sono i pregi del sottovuoto?

Un altro punto di forza del sottovuoto, come conseguenza all’aspirazione dell’aria, consiste nel preservare alcune caratteristiche dell’alimento, come il colore, l’aroma e il valore nutrizionale grazie alla cottura a bassa temperatura. Il gusto, il profumo, l’aspetto e la consistenza cambiano col tempo ad una velocità proporzionale alla quantità d’aria disponibile.

Perciò, prima che l’aria dia l’avvio al processo di deterioramento di un prodotto, il sottovuoto può “congelare” la qualità, mantenendola fino al consumo.

Il confezionamento sottovuoto influenza numerosi aspetti. Scaliamo la classifica:

6.Conservazione: è un ottimo alleato per allungare la vita dei cibi SENZA dover aggiungere conservanti. Evita l’ossidazione anche di prodotti secchi o non alimentari,ad esempio oro, argento o persino indumenti.

5.Aspetto esteriore: permette il mantenimento del colore vivo del prodotto.

4.Utilità: le confezioni sono pratiche, semplici da usare e non occupano eccessivo spazio nel frigorifero.

3.Freschezza: consente di salvaguardare la freschezza originale del prodotto il più a lungo possibile.

2.Igiene: il sottovuoto isola dall’ambiente esterno l’alimento proteggendolo da qualsiasi contaminazione crociata.

1.Qualità: conserva in modo egregio l’integrità e le proprietà organolettiche del prodotto.

DISOLOCIBO & sottovuoto

DISOLOCIBO sceglie il sottovuoto per tutti i motivi elencati e per garantirti la possibilità di gustare i prodotti non soltanto a casa, ma soprattutto a lavoro o dove vuoi tu.

Potrai portare con te la comoda, pratica confezione, versare il contenuto in una vaschetta adatta al microonde (ad esempio le vaschette Biopap che riceverai ordinando un nostro prodotto) e gustare un pranzo di qualità, senza conservanti aggiunti, come se fossi al ristorante.

Un altro argomento da scoprire ti aspetta nel precedente articolo!

Quanti di voi conoscono il detto: “Del maiale non si butta via niente?”
La coppa di maiale: il prodotto nostrano, nonchè prodotto DISOLOCIBO che incarna alla lettera queste parole della tradizione popolare.
Vuoi saperne di più? CLICCA QUI

Post a Comment