Disolocibo

Selezione "La caccia"

Selezione di 6 ricette di caccia, dal carattere concreto e vivace.

Il ragù di capriolo ha delicati sentori di caccia, esaltato da una cottura lenta e paziente.
La carne di capriolo è ricca di proteine magre e sali minerali come ferro e zinco.

Il ragù di pesce spada, iconico e piccante al punto giusto, ha un caratteristico profumo mediterraneo di capperi e melanzane. Lo spada è pescato ad amo nel mare Adriatico, rispettando l’ecosistema marino ed evitando catture collaterali.

Le lumachine di mare, ad Ancona chiamate bombarelli, sono una ricetta tipica della tradizione marchigiana. Inconfondibile l’aroma del finocchietto selvatico raccolto a mano. La pesca sostenibile è un’eccellenza molto rara nel panorama dei preparati, ma rappresenta un valore imprescindibile per Disolocibo.

Il ragù di cervo ha un carattere molto intenso. La cottura lenta e l’aggiunta di cacao donano un equilibrio perfetto tra l’amaro della tostatura e la dolcezza della carne di cervo, ricca di proteine magre e sali minerali come ferro e zinco. Rispetto alla carne proveniente da allevamenti contiene un più elevato contenuto di acidi grassi omega-3, dalle note proprietà anti-infiammatorie.

Il ragù di cinghiale selvatico è rigorosamente lavorato a mano ed esaltato da una miscela di spezie ed erbe aromatiche. La lunga cottura a temperatura moderata fa sì che il cinghiale risulti morbido e vellutato. Non ha particolari eccedenze di odori selvatici, grazie alla caccia “di posta” praticata nel Parco Gola della Rossa e Frasassi. Tale metodo evita infatti lo sviluppo di adrenalina e acido lattico nella carne, a differenza di quanto avviene nella caccia con i cani.

Il sugo di anatra germanata è una salsa iconica particolarmente intrigante. Lavorate a mano con cura e pazienza, le anatre germanate hanno carni sode, molto magre. Vengono stufate con le spezie ed il Rosso Piceno e completate da un bouquet di profumi conferiti da pepe, bacche di ginepro e cacao.

6 vasetti da 180 g

 48,50

logo_disolocibo_black

Gli ingredienti

Per la preparazione di tutte e 6 le ricette sono usate solo verdure coltivate senza pesticidi e anticrittogamici, tra cui la celebre cipolla piatta di Pedaso (presidio Slow Food) coltivata dall’azienda agricola rASOterra AgriCultura e la passata di pomodoro della cooperativa San Michele Arcangelo di Corridonia, celebre per le sue proprietà nutrizionali e l’impegno etico-sociale. L’extravergine è un blend di sole olive italiane, mentre il sale è un integrale di Trapani ottenuto esclusivamente mediante processi naturali, in una riserva marina naturale gestita dal WWF.

Formato

Ogni vasetto da 180 g condisce 200 g di pasta.

Selezione "La caccia"